LIBRI: ‘Land’s end. Il teorema della distruzione’

Autore Mondadori lui, editor di fama lei in una prova letteraria immaginifica: un romanzo cinematografico tra la serie di successo di Netflix Sense8 e il celebre Melancholia di Lars Von Trier!

lands_end_teorema_della_distruzione In uscita il primo settembre.
Danilo Arona è scrittore e giornalista, tra i padri fondatori del fantastico italiano. Ha pubblicato articoli per Focus, Robot, Aliens, Cinema & Cinema, Horrormania, Nocturno, Duel e Pulp, analisi critiche sul cinema (come: Satana ti vuole per Corbaccio e Possessione mediatica per Marco Tropea). Numerose le sue opere di narrativa, tra le quali: Finis Terrae, La croce sulle labbra e Bad Visions (Mondadori) e L’estate di Montebuio (Gargoyle Books).
Sabina Guidotti è sceneggiatrice, scrittrice ed editor. Deve la sua formazione professionale a Vincenzo Cerami. Lavora nel cinema come story editor ed è autrice di diversi testi teatrali. Per volere della poetessa Alda Merini, che ne ha firmato la prefazione, ha pubblicato in un’edizione artistica, con serigrafie di Ugo Nespolo, il soggetto cinematografico L’ipotesi, volume presentato su Rai 1 da Vincenzo Mollica.
Una location magica e inquietante, sulle alte scogliere della Cornovaglia, per una trama all’apparenza irreale ma profondamente vera come autentiche sono le percezioni globali di un’Apocalisse alle porte.
Un uomo e una donna che abitano a Land’s End, a picco sull’oceano, spiano i segnali della Fine dei Giorni. Segni che incombono dal cielo, dalla terra, dai sogni e dall’inconscio. E tracimano identici nelle menti di esseri umani lontanissimi tra loro ma inconsapevolmente collegati. È accaduto qualcosa di terribile nell’ottobre del 1995 ai piedi del Monte Graham, in Arizona.
Un doloroso atto di violenza disumana, neppure illuminato dalla cronaca. Ingiustizia mai appagata, che però mette in moto una straordinaria spirale di eventi in grado di provocare la Fine dei Giorni a distanza di vent’anni. Quale legame intercorre tra l’ultimo, sgangherato film di David Demoreaux, girato in California, e gli incubi di una sciamana che vive in Cornovaglia a picco sull’oceano?
Quale assurda logica connette gli spaventosi sogni a occhi aperti dell’agente letteraria Cassandra Marsalis al romanzo non ancora scritto dall’autore di punta della sua scuderia? Perché un vecchio monaco, prossimo alla morte, scrive con il sangue sui muri della sua cella una misteriosa sequenza di parole che preludono all’evento finale?
Enigmi che riguardano tutti gli abitanti del pianeta e che prendono vita in una località magica e inquietante chiamata Land’s End.

 

[da: http://www.chedonna.it/2016/08/16/libri-lands-end-teorema-della-distruzione/]

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Powered by keepvid themefull earn money